Scerpena, ma che bel castello!

Vivere in un castello è il sogno di tutti; peccato che molti di questi non siano in condizioni di piena vivibilità. A Scerpena, a due passi dalle terme di Saturnia, è stata portata a termine la ristrutturazione completa di una dependance, mentre nell’edificio principale si è intervenuti sulle superfici interne, con un importante lavoro di ricerca, lavorazione e posa delle finiture. La maggior parte dei pavimenti è stata rivestita in cotto, che hanno preservato lo spirito autentico del castello. Molti elementi decorativi sono stati rivestiti in un fitto mosaico in pietra; i lavabi stessi dei bagni sono prototipi esclusivi realizzati in resina e completamente rivestiti con tessere di mosaico.

Vivere in un castello è il sogno di tutti; peccato che molti di questi non siano in condizioni di piena vivibilità. A Scerpena, a due passi dalle terme di Saturnia, è stata portata a termine la ristrutturazione completa di una dependance, mentre nell’edificio principale si è intervenuti sulle superfici interne, con un importante lavoro di ricerca, lavorazione e posa delle finiture. La maggior parte dei pavimenti è stata rivestita in cotto, che hanno preservato lo spirito autentico del castello. Molti elementi decorativi sono stati rivestiti in un fitto mosaico in pietra; i lavabi stessi dei bagni sono prototipi esclusivi realizzati in resina e completamente rivestiti con tessere di mosaico.

La realizzazione

L’opera finita