Fortunago, la villa de “Il capitale umano”

Chi ha visto il film “Il capitale umano” di Paolo Virzì non può dimenticare la villa della famiglia Bernaschi. Ebbene, Ca’Nova ha contribuito al restauro di questo importante edificio in stato precario, rendendolo, di fatto, un immobile di lusso. Come impresa di costruzioni ha effettuato, tra le altre cose, lo scavo e l’interrata della piscina. In buona parte della casa è stato scelto e posato un elegante parquet. La pietra luna è stata selezionata per i bagni, la SPA e le superfici esterne, mentre le alzate della cucina sono in nero assoluto. La cantina è stata eseguita in cotto. La scala elicoidale su tre livelli è stata realizzata completamente in pietra Luna, compreso il cosciale in massello che delinea la silhouette sulla quale e posta la bellissima balaustra in ferro forgiata da abili fabbri.

Chi ha visto il film “Il capitale umano” di Paolo Virzì non può dimenticare la villa della famiglia Bernaschi. Ebbene, Ca’Nova ha contribuito al restauro di questo importante edificio in stato precario, rendendolo, di fatto, un immobile di lusso. Come impresa di costruzioni ha effettuato, tra le altre cose, lo scavo e l’interrata della piscina. In buona parte della casa è stato scelto e posato un elegante parquet. La pietra luna è stata selezionata per i bagni, la SPA e le superfici esterne, mentre le alzate della cucina sono in nero assoluto. La cantina è stata eseguita in cotto. La scala elicoidale su tre livelli è stata realizzata completamente in pietra Luna, compreso il cosciale in massello che delinea la silhouette sulla quale e posta la bellissima balaustra in ferro forgiata da abili fabbri.

Com’era prima

Com’è ora